School Band

La School Band nasce dall’idea di rinnovare la vecchia concezione della banda giovanile e sull’esperienza di quest’ultima.
L’idea è quella di creare un’orchestra che rappresenti la Scuola di Musica Dante Milani.
Questo complesso comprende allievi con vari livelli di studio, a partire dal 2° anno dei corsi strumentali preparatori fino ai corsi superiori, con allievi che vanno dai 10 ai 18 anni di età.
L’incontro tra questi ragazzi avviene in uno stage di una settimana nella quale si prepara il repertorio che consentirà al gruppo di esibirsi nelle varie manifestazioni programmate.
La preparazione individuale è affidata ai docenti di strumento durante lezioni che precedono la suddetta settimana di prove, mentre la fase di concertazione è affidata al direttore della Scuola M° Arrigoni.
Questa nuova impostazione è stata sperimentata a partire dall’anno scolastico 2008/09 e si è dimostrata vantaggiosa soprattutto per i seguenti aspetti:
– coesione del gruppo;
– prove ravvicinate che permettono di assimilare abbastanza velocemente il repertorio;
– poca incidenza sul tempo libero dei ragazzi durane l’anno scolastico;
– nessuna interferenza sulle altre attività musicali della società filarmonica;
– facilità nella programmazione dell’attività concertistica.
Inoltre, mettere insieme ragazzi che hanno una età anagrafica diversa e livelli di formazione musicale differenti, risulta molto gratificante e stimola l’emulazione per i più piccoli e il sensi di responsabilità per i più grandi.
Aggregazione, senso di appartenenza, passione per la musica, lavorare per un obbiettivo comune sono le prerogative che caratterizzano questo progetto.
Il nome School Band è stato scelto dai ragazzi stessi come anche l’icona che la rappresenta, formata da una chiave di violino intrecciata con una W doppia che significa Week cioè Settimana.
Attualmente la School Band è diretta dal Maestro Eugenio Arrigoni.

Il Maestro Eugenio Arrigoni

Nato a Morbegno il 26/12/1958
Residente in via Ligari 89/A 23017 Morbegno (So)
email: eugenio.arrigoni@alice.it

Diplomato in Clarinetto al Conservatorio di Musica ” Giuseppe Verdi” di Milano sotto la guida del M° Primo Borali. Nel 2010 a conseguito la licenza di lettura della partitura presso il conservatorio “G.Verdi” di Como. Ha compiuto studi di composizione col Maestro Luigi Molfino, attualmente studi di composizione e lettura della partitura con il M° Stefano Lazzoni (Docente presso il Conservatorio G.Verdi di Como) e corsi di perfezionamento a Riva del Garda col Maestro Karl Liester allora primo clarinetto dell’Orchestra Filarmonica di Berlino. Ha svolto attività orchestrale per il Teatro Pier Lombardo, il Teatro Orfeo e la Sala Grande del Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Ha partecipato e superato il concorso per L’orchestra Fiati del Comune di Milano a posti di primo clarinetto e secondo clarinetto classificandosi al 2° posto assoluto. Ha svolto attività cameristica e didattica con lezioni concerto in alcune scuole di Milano, quartetto di clarinetti e clarinetto solista, ha collaborato con l’ Orchestra Fiati della Valtellina come 1° Clarinetto e Clarinetto piccolo e con l’orchestra da camera Claudio Monteverdi come 1° Clarinetto. Ha compiuto studi di direzione per Fiati col M° Lorenzo Della Fonte e, come membro W.A.S.B.E., ha svolto corsi di direzione sotto la guida dei seguenti Maestri: Hardy Mertens, Franco Cesarini e Felix Hauswirth. Ha vinto in qualità di direttore, il secondo premio nel 1998 e il primo premio speciale nel 2000 per la categoria “Orchestre” al Concorso Internazionale di Musica D’Insieme (ASSIOMI) di Perugia. Ha svolto attività didattica presso i “Workshops” organizzati dalla società Filarmonica di Poschiavo come docente di clarinetto dal 1997 al 2001. Attualmente è docente e coordinatore musicale presso la Scuola Media Statale ad indirizzo musicale “E.Vanoni” di Morbegno e dal 1989 è direttore artistico della Società Filarmonica di Morbegno e dalla Scuola Musicale “D.Milani”. Come direttore della suddetta Scuola ha contribuito alla formazione professionale di molti giovani ed ha, sulla base dell’esperienza didattica acquisita, formulato il metodo per il solfeggio e la lettura ritmico strumentale pubblicato dalla Casa Editrice Animando (Sondrio).